Farmaci Omeopatici

Quando parliamo di farmaci omeopatici facciamo riferimento, come suggerito dal nome, a quelle terapie che si rifanno ai principi dell’omeopatia. Con questo termine si definisce la branca più diffusa della così detta medicina alternativa che differisce in modo totale dalla medicina convenzionale, comunemente conosciuta con il termine allopatia, per il diverso approccio che ha rispetto all’insorgere di un disturbo o una malattia.

Cos’è e come funziona l’omeopatia

Il termine omeopatia viene introdotto a partire dalla fine del 1700 e gli inizi del 1800 dal medico tedesco Samuel Hahnemann che ne teorizzò i principi pubblicando alcuni scritti al fine di riformare radicalmente la medicina praticata a quei tempi, attraverso la profonda osservazione dell’azione dei farmaci sull’organismo per arrivare a scoprire i rimedi delle malattie. Per omeopatia, nata dall’unione delle due parole greche omoios e pathos, vale a dire simile sofferenza, venne diffuso il concetto secondo il quale una patologia possa essere curata attraverso la somministrazione all’interno dell’organismo dello stesso agente scatenante la stessa malattia, attraverso la frase che ha reso celebre questa branca della medicina alternativa, ossia “similia similibus curantur”, che tradotto in italiano significa “i simili si curano con i simili”.

Secondo l’omeopatia, infatti, il nostro corpo per poter guarire in maniera autonoma deve essere stimolato dallo stesso elemento che ha causato la patologia, portandolo il sistema immunitario a generare gli anticorpi necessari per contrastarla. Una volta verificata la sostanza che prende il nome di principio omeopatico, questa deve essere data al paziente in una quantità molto diluita in acqua o alcol e dinamizzata, vale a dire sottoposta a ripetuti scuotimenti.

Altro fondamento dell’omeopatia si basa sull’impossibilità, a differenza della medicina ufficiale, di poter stabilire un protocollo di cura medicinale univoco per ogni paziente. La medicina omeopatica, infatti, presuppone l’individualizzazione del farmaco e della terapia in quanto ogni singola persona si ammala e reagisce in modo diverso.

Ultimo ma non per importanza la Legge di Hering che in sintesi evidenzia come la malattia segua una direzione centripeta, quindi verso l’interno dell’organismo, differentemente dalla cura che segue una direzione centrifuga, verso l’esterno. A questo principio si aggiunge la centralità della sfera psicologica e mentale che si “curerà” prima di quella fisica e la modalità “inversa” della guarigione, vale a dire che la cura omeopatica farà riaffiorare i sintomi della malattia, segno che quest’ultima sta regredendo. I farmaci omeopatici saranno quindi realizzati con quantità minime diluite in una soluzione acquosa o alcolica di un principio attivo proveniente dal mondo vegetale ma anche da quello minerale ed animale e si suddividono in due grandi categorie:

  • Medicinali unitari: contengono solo un principio attivo che è in grado di risolvere la totalità dei sintomi.
  • Medicinali complessi: soluzioni che contengono più sostanze che concorrono alla guarigione di una data patologia.

Quali sono le diverse forme dei farmaci omeopatici

Esistono in commercio diverse tipologie di farmaci omeopatici:

  • La tintura madre è una soluzione liquida concentrata ottenuta per macerazione delle sostanze basiche in alcool. Questo processo viene effettuato in laboratorio per almeno 3 settimane. Dopo la macerazione, una volta filtrato, il liquido ottenuto contiene una concentrazione ottimale di principio attivo funzionale.
  • I granuli omeopatici piccole sfere di lattosio che vengono impregnate di un ceppo attivo, e che generalmente si trovano in una provetta contenente circa 80 unità. Si consiglia di assumere i granuli in più dosi alla velocità di 3, 5 o 10 granuli a intervalli regolari, sotto la lingua e lontano dai pasti.
  • I globuli omeopatici sono molto più piccoli dei granuli. Questa presentazione garantisce il massimo "effetto superficie" tra la mucosa sublinguale e il farmaco. Questa forma farmaceutica è il più delle volte prescritta per trattamenti di base a diluizioni medie e alte, con assunzioni distanziate o giornaliere per un numero limitato di giorni.
  • Le gocce omeopatiche sono riservate a basse diluizioni , cioè in decimali hahnemanniani (DH). Sotto forma di eccipiente alcolico a 30° in un flacone da 15 o 30 ml, si prescrivono in ragione di 15-20 gocce due o tre volte al giorno, semplici o diluite in acqua minerale purissima.

Come scegliere la giusta diluizione omeopatica

  • Bassa diluizione (4CH o 5CH) : Si adattano a problemi lesionali, cioè legati all'attacco anatomico di un organo. Sono riservati in caso di disturbi organici, affezioni localizzate e acute. Basse diluizioni sono più adatte per l'automedicazione perché si prendono cura di un sintomo molto generale che si riscontra in più persone.
  • Media diluizione (7CH o 9CH) : Sono prescritti per gestire i disturbi funzionali di un organo. Questa forma di diluizione viene generalmente assunta tre volte al giorno.
  • Alta diluizione (12CH fino a 30CH): Alte diluizioni omeopatiche sono riservate alle disfunzioni emotive, comportamentali e psicologiche. Questi rimedi agiscono in profondità e i loro effetti durano a lungo. Di solito non è necessario somministrarli spesso. Vengono utilizzati per problemi cronici o psicologici.

I farmaci omeopatici di Helpfarma

All’interno della sezione dedicata alla Medicina Naturale di Helpfarma troverai la categoria dei farmaci omeopatici potendo scegliere tra una vasta varietà di prodotti presenti nel catalogo. Tutti i medicinali sono realizzati da brand leader del settore come boiron, weleda, guna, cemon, imo e tanti altri, tutti approvati dall'Agenzia nazionale per la sicurezza dei farmaci che hanno l'autorizzazione a produrre e commercializzare farmaci omeopatici.

I farmaci omeopatici di Helpfarma sono indicati per coloro che soffrono di problemi circolatori, dell’apparato gastrointestinale o di stati d’ansia, ma anche per chi ha bisogno di integrare naturalmente la propria dieta, per curare infiammazioni, dolori articolari o problemi cutanei. Consultando l’offerta potrai scegliere tra i colliri, le gocce, le fiale e gli sciroppi, così come i topici, i granuli, i globuli e gli ovuli utili a contrastare una ampia gamma di disturbi e problemi che interessano la totalità dell’organismo. Visitando il sito potrai scoprire le tante offerte e sconti collegate ai farmaci omeopatici selezionati dai farmacisti di Helpfarma.

Farmaci Omeopatici

Filtri attivi