Tiroxina: i benefici per il nostro corpo

Pubblicato il 27/04/2020 - Nella categoria Ultime notizie

L’impiego topico di preparati a base di tiroxina, risultano particolarmente efficaci in alcune patologie cutanee, dalla cellulite a malattie anche molto più gravi. A tal proposito bisogna, però, fare alcune precisazioni sulla possibile biodisponibilità ( quantità di farmaco che viene assorbita dall’organismo ed esercita l’azione terapeutica) della tiroxina a livello sistemico, ovvero a livello dell’intero organismo.

L'effetto della tiroxina sul nostro organismo

Esistono infatti importanti studi in materia sia di farmacocinetica ( materia che studia l’assorbimento, la distribuzione, il metabolismo e l’eliminazione dei farmaci da parte dell’organismo) che di farmacodimanica ( studio dell’effetti chimici e fisiologici del farmaco sull’organismo). Gli studi di farmacocinetica dimostrano che, dopo 14 e dopo 28 giorni di applicazione cutanea di tiroxina i valori di fT3, fT4 e TSH ( ormoni tiroidei) rimangono inalterati, giungendo alla conclusione che né l’impiego acuto, né quello cronico di l-tiroxina a livello cutaneo fa rilevare tracce di biodisponibilità sistemica di tale sostanza. Gli studi di farmacodinamica dimostrano invece che l’assunzione di tiroxina per via sistemica dà, a livello cutaneo, effetti opposti rispetto a quelli ottenuti in seguito all'applicazione topica della stessa sostanza.

In conclusione, tutti questi studi, dimostrano la mancanza di biodisponibilità sistemica di l-tiroxina nell’uomo dopo l’applicazione topica della stessa e che gli effetti positivi sulla pelle sono contrari agli effetti esercitati dall’assunzione sistemica.